Il mestiere delle armi

Luigi Gonzaga, detto Rodomonte per la sua forza prodigiosa, generalmente noto per essere il padre di Vespasiano, il costruttore di Sabbioneta, fu condottiero di prim’ordine e partecipò da protagonista al Sacco di Roma nel 1527.
Ma fu anche poeta che, seppur non spiccò per senso lirico, seppe tracciare con grande lucidità il ruolo storico di un gruppo di coetanei poco più che ventenni – tra cui, oltre allo stesso Luigi, si annoverano l’imperatore Carlo V, il marchese di Mantova Federico Gonzaga e Giovanni dalle Bande Nere -, i cui destini sarebbero rimasti intrecciati sino alla fine.
I componimenti sono riproposti nell’edizione curata nel 1780 dall’erudito bussetano Ireneo Affò.

Un breve assaggio del testo
« Mincio, che con più braccia stringi intorno
la bella Manto, e te la cingi in seno,
ardendo in mezzo l’onde, e pel sereno
portan tue canne il suo bel nome adorno.
Mentre che ‘l mio Signor farà soggiorno
tra duri ferri, governando il freno
di strane Genti, e del suo nome pieno
fia ove nasce, e dove si perde il giorno;
fa che tu guardi i suoi beati amori,
com’ei sua fede, e le sue fiamme vive
sul monte, che non teme borea, ed ostro.
Sinché portando i guadagnati onori
tinto di sangue, e di lodato inchiostro
lieto ritorni alle sue sante rive. »

Luigi Rodomonte Gonzaga
Il mestiere delle armi

ISBN: 9781326643454
prima e seconda edizione 2010

a cura di Daniele Lucchini

Ebook [pdf] – € 4,99

Brossura – € 11,90

La brossura è acquistabile anche su Lulu.
Acquista il formato ePub nella tua libreria online preferita.

 

Ti piacerebbe visitare Sabbioneta con il curatore del volume? Contattalo direttamente.

Luigi Rodomonte Gonzaga – Il mestiere delle armi
Tag:                     
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: