Leone de' Sommi - Teatro
Leone de’ Sommi, esponente di spicco della fiorente comunità ebraica mantovana del ‘500, legato da preziosi rapporti con la corte dei Gonzaga, interamente dedito al teatro, è stato prolifico commediografo in italiano ed ebraico, regista, scenografo, coreografo, forse attore e, soprattutto, autore del primo e più interessante trattato di arte scenica del Rinascimento, i Quattro dialoghi.
Ciononostante rimane figura ancora piuttosto trascurata, certo anche a causa della perdita di quasi tutti i suoi manoscritti, andati distrutti nel rogo della biblioteca nazionale di Torino, dove erano conservati, nel 1904.
In questo volume se ne presenta l’opera teatrale superstite in lingua italiana.

Un breve assaggio del testo
« Tansillo. E come vi lasciaste così la veste?
Fulvio. Sentendo il rumore all’uscio dinanzi e intendendo che era Nardino il quale tornava con gente, fui pregato dalla donna, per minor briga di tutti, ad occultarmi. E io per compiacerla, trovandomi massimamente senza arme, deliberai uscire da quello sportello che è nell’uscio dell’orto e, trattami la veste che m’ingombrava, n’uscii con fatica in giupone. Ma volendomi poi tirar dietro la veste, o ch’ella s’attaccasse in qualche loco, o che mi fosse ritenuta da qualcuno, non la potendo ricuperare per la fretta, ve la lasciai.
Tansillo. Oh, gran rovina!
Fulvio. La maggiore che incontrar mi potesse perché, se ben Olimpia non ha a dar conto di sé ad alcuno più che tanto, so quanto le dovrà spiacere l’essersi scoperte in tal modo le pratiche nostre. »

Leone de’ Sommi
Teatro

ISBN: 9781326745356
prima edizione 2014

a cura di Daniele Lucchini

Ebook [pdf] – € 4,99

Brossura – € 13,90

La brossura è acquistabile anche su Lulu.
Acquista il formato ePub nella tua libreria online preferita.

 

Ti piacerebbe visitare la Mantova ebraica con il curatore del volume? Contattalo direttamente.

Leone de’ Sommi – Teatro
Tag:             
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: