Daniele Lucchini - Bestiario esopeo
Favole di animali per descrivere vizi e virtù umani, proprio come quelle di Esopo.

 

Un breve assaggio del testo
« Un’ape si posò su un fiore e si mise a pensare.
“Non esiste al mondo animale migliore di me. Guarda che corpo elegante e affusolato, portato in volo da ali di seta. E che meravigliosi colori, inconfondibili e sobri. Chi, oltre a me, sa produrre un alimento degno di un dio, quale il miele? E per giunta lo dono gratuitamente.
Che dire del mio pungiglione? Arma terribile che, al solo estrarla, mette paura anche all’avversario più grosso e temerario.
Ma allora,” si crucciava “perfetta come sono, il mio posto dovrebbe essere in cielo, non in terra”.
E, così dicendo, spiccò il volo e salì fino all’empireo. Un dio l’ascoltò e le rispose. “Hai ragione, ape mia. Però come potranno gli uomini vivere senza la tua dolcezza, se rimarrai quassù?
Toglierò dunque qualcosa alla tua perfezione, così potrai tornare sulla terra. Ma sarà a tuo maggior merito. Sfoderato il pungiglione per offendere, tu stessa non sopravviverai all’offesa inflitta”. »

 

Daniele Lucchini
Bestiario esopeo

ISBN: 9781329018587
prima edizione 2014

 

Ebook [pdf] – € 4,99

Brossura – € 6,00

Daniele Lucchini – Bestiario esopeo
Tag:                     
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: