Angelo Granito - Dell'utilità di studiare il greco e il latino

In anni in cui pare che la società e la scuola italiana segnino il passo rispetto a molti paesi occidentali, non è raro sentire chi propone di sbarazzarsi dello studio delle lingue e delle letterature classiche come di un’inutile e ormai inattuale zavorra, sostituendole con discipline più alla moda che spesso scimmiottano persino nei nomi temporanee infatuazioni anglosassoni. Eppure questo sarebbe un grave errore, perché quelle lingue e letterature non solo aprono gli occhi all’osservazione dettagliata dell’animo umano, ma anche perché offrono un fondamentale supporto logico e metodologico allo studio proficuo delle materie tecniche e scientifiche.
Il pamphlet di Angelo Granito, pubblicato per la prima volta a Napoli nel 1845, oltre ad illustrare ampiamente tali ovvietà, si prodiga in una serie di indicazioni su come studiare il greco antico alla stregua di una lingua viva. Indicazioni che, riguardo al latino, sono invece fornite dal curatore nell’articolo in appendice, Stato di salute e pronuncia del latino oggi.

Un breve assaggio del testo
« Per chi si appresta allo studio del latino, si pongono spesso subito due questioni di non poca rilevanza: quale sia la reale utilità di imparare una lingua morta e come la si debba pronunciare. Due domande importanti, cui vale la pena di cercare una risposta, poiché dal loro esito potrebbero dipendere anche la determinazione e i risultati nello studio.
Il latino viene oggi comunemente considerato una lingua morta, finita con l’impero che la usò, e, come tale, il suo approccio suscita un misto di reverenza e di scoraggiamento. La prima per la grandezza di quell’impero e per l’immensa eredità che ha lasciato in termini storici, culturali, giuridici, tecnici; il secondo per il timore che, in quanto lingua morta, non la si possa realmente utilizzare e che dunque tutti gli sforzi per il suo apprendimento siano in un qualche modo inutili.
Cerchiamo dunque di analizzare un po’ più a fondo la questione. »

Angelo Granito
Dell’utilità di studiare il greco e il latino

ISBN: 9781326655679
prima edizione 2011

a cura e con appendice di Daniele Lucchini

Ebook [pdf] – € 4,99

Brossura – € 11,90

La brossura è acquistabile anche su Lulu.
Acquista il formato ePub nella tua libreria online preferita.

Angelo Granito – Dell’utilità di studiare il greco e il latino
Tag:                 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: